Kanye West, Kim Kardashian e il trend del matrimonio a puntate

Tutto è iniziato quando, lo scorso ottobre, la regina dello showbiz Kim Kardashian, in un abito Valentino decorato come una porcellana d’altri tempi, ha accettato di sposare Kanye West, rapper e produttore discografico, che le aveva chiesto la sua mano mettendosi in ginocchio nello stadio di San Francisco.

Poi abbiamo visto i due fidanzatini sulle pagine di Vogue US in abiti da matrimonio. Sontuosissimi, opulenti, con set fotografici lussuosi firmati dalla fotografa Anne Leibovitz.

Erano solo le prove del vero giorno delle nozze, che è iniziato però dalla sera, il 23 Maggio scorso, con un modestissimo, si fa per dire, party alla reggia di Versailles. Kim indossava un completo-tunica con profondo scollo e spacco laterale di Givenchy by Riccardo Tisci.

Il brunch di Kim Kardashian e Kanye West è stato  invece servito al castello di Valentino Garavani, stilista di lei e suo grande amico. Il castello di Wideville, nell’Ile de France, è stato acquistato dallo stilista nel 1995, è così grande che ha potuto ospitare mille ospiti!

Kim e Kanye al brunch di Valentino, con lo stilista e Giancarlo Giammetti. Kim indossa un abito lungo con maniche e motivo di farfalle su tutta la lunghezza.

Kim e Kanye al brunch di Valentino, con lo stilista e Giancarlo Giammetti. Kim indossa un abito lungo con maniche e motivo di farfalle su tutta la lunghezza di Valentino.

L’ultima tappa è quella definitiva: i futuri sposi e tutti gli invitati sono atterrati per celebrare il matrimonio in Italia e Kim si si e’ recata a Villa San Michele dove era a disposizione una suite piena zeppa di abiti e accessori ancora da scegliere per la cerimonia e per il ricevimento. La sposa ha indossato un abito su misura di Givenchy, disegnato da Riccardo Tisci, che ha vestito anche lo sposo e la piccola North.

Finalmente visibili gli abiti di Kim e Kanye,  lui col farfallino, lei in abito fasciante di pizzo con dettagli nude, entrambi di  Riccardo Tisci by Givenchy

Finalmente visibili gli abiti di Kim e Kanye, lui col farfallino, lei in abito a sirena di pizzo smerlato con dettagli nude, entrambi di Riccardo Tisci by Givenchy

L’affitto della location di Forte Belvedere per il matrimonio è costato oltre 300mila euro, che andranno per il suo restauro (li ringrazio per questo) mentre sono stati spesi 100mila dollari in addobbi floreali, nel negozio Fiori Della Signoria, completati dalle installazioni dell’artista Vanessa Beecroft, amica della coppia.

Non è finita qui! Due puntate da un’ora ciascuna serviranno per raccontare il matrimonio di Kim e Kris nello speciale Kim’s Fairytale Wedding: A Kardashian Event, compreso la scena in cui mamma Kris ha chiesto di anticipare il suo intervento di chirurgia plastica per arrivare perfetta il giorno del matrimonio, la torta di nozze da 10.000 dollari, gli invitati (John Legend, Serena Williams, Chrissy Teigen, Rachel Roy, Andre Leon Talley per citarne solo qualcuno), il menù e tanto altro ancora.

Perché parlare allora di un trend? Beh, per chi vuole e chi può, è un’idea carina da poter realizzare per il proprio matrimonio, rivedendolo anche con più sobrietà. Fra l’altro c’è anche una vecchia tradizione che vuole la celebrazione delle nozze per tre giorni consecutivi, usanza ancora viva in Medioriente. Ma c’è dell’altro.

Qualche giorno fa l’interesse per il matrimonio delle celebrities si spostava anche su un’altra coppia dello star system, che ha scelto di celebrare il loro matrimonio in due parti del mondo differenti. Di chi sto parlando? Restate sintonizzati, arriverà presto la seconda parte del post, doppio come il matrimonio  ;)

Annunci

2 thoughts on “Kanye West, Kim Kardashian e il trend del matrimonio a puntate

  1. Quanto sfarzo!! ma c’è poco da fare.. davanti al racconto di un matrimonio da vip la mia curiosità si accende. Devo dire però che preferisco di gran lungo l’ abito delle “prove generali” (eh si!! Valentino è Valentino) piuttosto che lo stilosissimo ma forse troppo esagerato Givenchy. Che ci posso fare? sono un tradizionalista!!
    P.S. Il tuo blog è meraviglioso..Complimenti!!
    Manu

    Mi piace

    • Ciao Manu, nonostante sia un matrimonio iper lussuoso, anche io ne sono affascinata, soprattutto dall’idea di poterne trarre ispirazione per creare dei trend attuabili, ma in altre misure, per un clientela più vasta.
      L’abito su misura di Givenchy, per quel che si può vedere, non lo trovo esagerato, anzi è abbastanza classico. Spero solo sia un pizzo sobrio, altrimenti si rischia appunto l’effetto too much, visto il fisico esplosivo di Kim. E poi, a prescindere, approvo chi chiede di farsi realizzare un abito personalizzato, è la scelta più giusta per sentirsi perfetta nel giorno più bello!
      Mille grazie per i complimenti al blog, seguimi, parlerò ancora del trend dei “matrimoni a puntate”!

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...